Lettera ad Inarcassa da parte del Delegato, arch. Stefano Castiglioni

0
1223

Riportiamo il testo della mail che l’attuale Delegato alla Cassa, arch. Stefano Castiglioni, ha inviato al Presidente di Inarcassa per modificare il bilancio al fine disporre di risorse per le difficoltà degli iscritti:

“Preg.mo Presidente di Inarcassa

Caro Giuseppe
Non essendomi ricandidato, intendendo dopo un ‘esperienza decennale da delegato lasciare doverosamente spazio a altri colleghi, temendo ormai di non avere modo di farlo di persona, tengo anzitutto ad esprimerti via email ringraziamento per l’impegno la professionalità da Te profuso dapprima come Vice e poi quale Presidente della nostra autorevole quanto impegnativa Istituzione Previdenziale.
Apprezzando gli accorgimenti assunti di sospensione dei termini di pagamento per contributi a scadenza ravvicinata, mi permetto nel contempo di sottolineare come la situazione, valutata nel mio territorio (che costituisce una sorta di “fronte avanzato” di questa emergenza), si stia delineando ben più seria di quanto si potesse ipotizzare.
Poiché la condizione di inattività professionale degli iscritti sarà inevitabilmente destinata a protrarsi ben oltre i tempi delle restrittive disposizioni sanitarie occorreranno, specie da parte di Inarcassa, provvedimenti assolutamente incisivi, drastici ed estesi a tutto il territorio nazionale.
Temo che non possa essere sufficiente neppure lo slittamento a dopo l’estate dei contributi minimi dovuti al 30 di giugno e che si debbano considerare ipotesi di sgravio generalizzato di contribuzione (esemplificativamente del tipo pari al 50% dell’attuale contributo minimo soggettivo di € 2.340,00), pur nella consapevolezza che ciò significherebbe per l’Ente di un onere di 200 milioni di Euro.
Non mancheranno anche conseguenze destabilizzanti sul patrimonio mobiliare di Inarcassa (queste però sul lungo periodo recuperabili) per gli effetti della riverberazione in atto sul mercato finanziario: non sarebbe quindi da escludere ricorso alle risorse dell’Ente già accantonate per garantire sostenibilità congruità patrimoniale sul lungo periodo.
Non intendo comunque dilungarmi oltre mi rimetto alla Tua sensibilità e soprattutto comprovata esperienza.

Con la stima e l’amicizia di sempre
Stefano Castiglioni”

Alleghiamo riscontro di Inarcassa